Pacific Rim: Evangelion clonato?

(ovvero Pacific Rim: l’Evangelion de’ noantri)

Pacific Rim è l’ultima fatica di Guillermo del Toro, in uscita nelle sale cinematografiche italiane l’11 luglio 2013. Il progetto era stato annunciato dal regista al Comic-Con di San Diego nel 2011 con lo slogan “Giant fucking monsters versus giant fucking robots!”.

Oceano, spiaggia, una coppia di piloti lascia orme sulla sabbia. Sullo sfondo un robottone... Deja vu?

Le riprese sono durate circa un anno e il film è stato presentato al Comic-Con di San Diego 2012.
Il regista ci ha tenuto a fare, durante la conferenza stampa, alcune precisazioni:
1. Non è un film di guerra, è un film d’avventura.
2. I mostri non vengono dallo spazio, né sono il frutto di qualche mutazione avvenuta sulla Terra. Sono sbucati da un passaggio dimensionale che si è aperto nell’Oceano Pacifico.
3. I mostri non sono creature basate sul carbonio come quelle terrestri, sono creature basate sul silicio.
4. Mi hanno ispirato i programmi che guardavo in TV da bambino, quasi tutti show giapponesi pieni di robot e mostri giganti, come Ultraman e Astroboy.
5. Nel mio film i robot giganti sono guidati da due piloti, legati neuralmente alla macchina, che si fidano completamente l’uno dell’altro e agiscono in sincronia.
6. Quando i robot vengono colpiti, anche i piloti soffrono.
7. Le battaglie sono molto intense, non è solo divertimento, non si riduce tutto a “Guarda hanno distrutto una cosa ancora più grande!”. Ci sono momenti molto spaventosi e altri molto viscerali, anche se non manca lo humor.
8. Anche se c’è chi vuole accostare il mio film a Transformers, non c’entra niente.
9. Non potrei immaginare di fare un film in lingua inglese senza Ron (Perlman, l’Hellboy dei due cinecomix diretti da Del Toro, NdR).
10. Ho detto alla Warner che volevo totale libertà creativa e artistica e in cambio non avrei sforato nemmeno un po’ nè sul budget né sui tempi previsti, e così è stato.

La flotta del Pacifico arriva in Giappone...

“Ottimo!”, ho subito pensato ingenuamente: un nuovo film di fantascienza, il ritorno dei robottoni stile Transformers, magari ci sarà un minimo di trama oltre ai combattimenti… Ma aspetta un po’: robot guidati da due piloti connessi neuralmente alla macchina? Piloti che agiscono in sincronia? E soffrono se i robot vengono colpiti?

L’istante, i pensieri, l’armonia - Reloaded

Sarà un caso, ma a me questi elementi della trama ricordano ben altro che Transformers e non è perchè vedo Evangelion ovunque…
La faccenda non è chiara e quindi decido di indagare in rete. La indiscrezioni sono ancora poche, ma ci sarà un motivo se Guillermo del Toro ha sentito la necessità di precisare che, visto il film, qualunque spettatore potrà rendersi conto che la storia è completamente diversa da Neon Genesis Evangelion e i riferimenti sono piuttosto i robottoni di Go Nagai.
Certo! Il mecha design è più simile ai robottoni anni ’70 che agli Eva, come ho fatto a pensar male!

Eva-00 + Eva-02 + Go Nagai = Pacific Rim

Peccato che la sinossi del film, diffusa recentemente via web, non faccia altro che inquietarmi ulteriormente: nel novembre 2012, da una crepa sul fondo dell’Oceano Pacifico emerge un mostro gigante che attacca il Giappone (ve lo concedo, non è Eva: è Godzilla!).
Il mostro è solo il primo di una folta schiera di “Kaiju“. Gli scenziati scoprono che i “Kaiju” arrivano da un “Antiverso”, il cui portale d’accesso è localizzato sotto l’Oceano Pacifico (dobbiamo precisare che in Evangelion gran parte degli Angeli arriva dal mare?). Vengono addestrati dei piloti (non vi sottolineo che ovviamente verrà creata un’apposita agenzia internazionale a questo scopo), che piloteranno dei giganteschi robot chiamati Jaeger per combattere i mostri (vi concedo che questo è un clichè comune a un qualunque cartone sui robottoni giapponesi). La storia vera e propria inizia molti anni dopo il 2012: il protagonista è Raleigh Antrobus, un pilota che durante una battaglia ha perso il suo co-pilota e fratello Yance (ritorna il tema della perdita di un parente prossimo). Raleigh soffre di incubi e allucinazioni a causa del sistema neurale condiviso (!) in cui i piloti si calano per guidare i Jaeger (Evangelion episodio 8? Oppure Evangelion: 3.0?), ma viene ugualmente chiamato in servizio a Tokyo (la storia comincia con un tizio convocato a Tokyo per pilotare un robot? Ma dai!). Dovrà imparare a combattere accanto ad una nuova partner, la giapponese Mako Mori. Raleigh non parla giapponese e le incomprensioni tra i due sono uno dei principali problemi da risolvere (non sembrano Asuka e Shinji a ruoli invertiti, tra episodio 8 e episodio 9 di Evangelion?) prima di poter affrontare la battaglia finale che deciderà le sorti dell’umanità.

I bracci che sostengono gli ancoraggi alle tute neurali riportano le originalisse scritte *01* e *02*. Che combinazione...

Ovviamente dovremo aspettare e vedere il film per poter giudicare, ma una serie di elementi ci spinge a credere che qualche conto alla fine non tornerà in termini di originalità della pellicola. Perchè un regista noto come Guillermo del Toro ha dovuto precisare in conferenza stampa le differenze tra il suo film e NGE? Aveva forse la coda di paglia? In fondo era stato il primo ad ammettere di essersi ispirato a vari anime giapponesi. A tutti, tranne che a NGE, con cui però saltano all’occhio parecchie congruenze.

A questo punto, per capire le connessioni tra Evangelion e Hollywood, bisogna fare un passo indietro…
Vi ricordate del live-action di Evangelion? Per i meno informati: un adattamento cinematografico era stato annunciato nel 2003 dalla ADV Films, distributore nordamericano di NGE e detentore dei diritti della serie fuori dall’Asia, e il film sarebbe stato prodotto da ADV, Gainax e Weta Workshop, compagnia di effetti speciali digitali nota per Il Signore degli Anelli. Nel 2006 la Weta aveva pubblicato sul proprio sito web i primi bozzetti dei costumi, delle scenografie e degli effetti speciali, ma i lavori di pre-produzione non sono mai iniziati. Nel 2009 la ADV è fallita, cedendo i diritti della serie a cinque compagnie minori. Sembrava finita così, ma nel 2010 il produttore Joseph Chou ha affermato che il progetto era ancora attivo, datando un possibile inizio della produzione nel 2011, anno in cui invece sono iniziate le riprese di Pacific Rim. Per la cronaca, proprio nel 2011 c’è stata una disputa legale tra Gainax e ADV per i diritti su questo famigerato progetto dal vivo.

Concept art del live-action di Eva - Unità in riparazione

Nel 2003, a ridosso del decimo anniversario, la Gainax stava cercando un modo di rilanciare la popolarità di NGE, avallando l’ipotesi di un live-action con attori in carne e ossa. Il budget a disposizione sarebbe stato spropositato, sui 100 milioni di euro, ma Hideaki Anno, primo a essere interpellato per la regia, non avrebbe fatto parte della partita perchè non interessato a realizzare un Evangelion statunitense.

Arenatosi nel 2006 il progetto con ADV e Weta, i fondi del live-action tornano al mittente Gainax. Nel settembre dello stesso anno, sul suo sito la Gainax annuncia di essere al lavoro su un nuovo progetto relativo a Evangelion e che dietro ci sia addirittura Hideaki Anno. La conferma arriva prima sul numero di ottobre 2006 della rivista Newtype, poi sotto forma di poster cinematografico affisso in 50 cinema giapponesi e tramite un articolo pubblicato sul sito ufficiale di Evangelion il 17 febbraio 2007 in cui si annuncia che il progetto Rebuild non sarebbe più stato prodotto dallo studio Gainax, ma da una nuova compagnia fondata da Anno stesso, lo studio Khara.

Poster cinematografico che annuncia il ritorno di Evangelion Il testo del poster è ormai storia e quello che ci fa un po’ sorridere è la pianificazione originaria delle uscite dei 4 film:
* Evangelion Shin Gekijoban: Jo (Settembre 2007)
* Evangelion Shin Gekijoban: Ha (Gennaio 2008)
* Evangelion Shin Gekijoban: Kyu (data di uscita non fissata, probabilmente entro dicembre 2008)
* Evangelion Shin Gekijoban: ??? (data di uscita non fissata, congiuntamente a Kyu)

Cioè a quest’ora il Rebuild dovrebbe essere già finito, invece Evangelion: 3.0 è uscito solo nel novembre 2012 e per Evangelion: Final non è ancora prevista una data d’uscita!

Concludendo: attorno ai diritti di NGE c’è stata e forse c’è ancora una vera e propria guerra combattuta a suon di milioni.
La Gainax non aveva interesse a rinunciare ai diritti di NGE, se non per delle cifre stratosferiche; il fatto che non cedessero i diritti in modo esclusivo limitava le ambizioni e le possibilità delle case di produzione statunitensi, che pure erano interessate a girare film con quel tipo di storia e ambientazione e che forse si sono buttate in progetti “simil-Eva” stile Pacific Rim; Anno, nel frattempo, ha deciso di agire in proprio e spendere nel Rebuild attraverso lo studio Khara quanto la Gainax avrebbe voluto investire nel live-action, con i 4 film di cui tutti stiamo parlando negli ultimi anni.

Che manicomio!

Per il momento non ci resta che aspettare, sia Pacific Rim sia novità su Evangelion: Final e prepararci tutti insieme a festeggiare i 20 anni dell’anime che ha raggiunto la posizione numero 1 nella classifica, stilata nel 2007 dall’Agenzia Giapponese per gli Affari Culturali, sezione del Ministero dell’Educazione e della Cultura, che riguarda i migliori 50 anime di tutti i tempi.

Nel frattempo gustatevi il trailer ufficiale di Pacific Rim e meditate, gente:

Alla prossima!

Aggiornamento del 13 luglio – Ed ecco la recensione di Pacific Rim!
Aggiornamento del 29 luglio – Dopo una spasmodica attesa, ecco l’articolo dei Magi dedicato a Pacific Rim: 10 motivi (e molto altro) per cui Pacific Rim NON copia Evangelion

Info su Hikari Horaki

Figlia degli anni '80, Hikari Horaki ha conosciuto Neon Genesis Evangelion nel 2001 e da allora non l'ha mai tradito. Finalmente ora può dire la sua!
Questa voce è stata pubblicata in Considerazioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink. Feed dei commenti.

20 risposte a Pacific Rim: Evangelion clonato?

  1. caskalangley scrive:

    Lol, scusa, mi fa morire dal ridere la Gainax che se la tira perché omg, nel nuovo progetto è coinvolto Anno! …non avreste dovuto farne senza Anno in the first place, teste di cazzo XDD

  2. shito scrive:

    (Messaggio crosspostato su una diatriba nata su un forum)

    Con lo spostamento dei post (che, per la cronaca, mi pare cosa sensatissima e opportuna) è un po’ difficile ritrovare tutti i pezzi, ma mi si permetta di sottolineare che la mia frase che ‘Nevicata’ citava era riferita a una tendenza generale, in risposta a un altro utente, in relazione a una nefasta realtà di internet. D’altro canto, quando mi sono riferito specificatamente all’articolo sul sito, ho detto piuttosto che le citazioni di “dati&date” mi parevano corrette, e che auspicavo le traduzioni corrette (= non le ho verificate, ma non mi paiono errare/implausibili). Ho anche detto che l’articolo linkato mi pareva espressione di quella tendenza un po’ partigiana di fanatismo che io non capisco né sposo, e che in rete c’è “gran cagnara” sul tema Pacific Rim / Evangelion, “in varie lingue”, che c’è chi grida a l plagio e chi difende al contrario a spada tratta l’assoluta originalità del film, ovvero due ‘opposte fazioni’ (ancora, la partigianeria che non capisco), mostrando la tendenza a dare facilmente voce a opinione spesso puramente speculative (la malatendenza internettiana che dicevo). Spero che la differenza tra il commento specifico al sito che ho fatto (che era, in effetti, minimo – dico il mio commento) e il commento alla tendenza generalizzata fosse chiaro e evidente. In caso non fosse risultato tale, mi scuso a priori. :-)

  3. Hikari Horaki scrive:

    Buonasera Shito, sono l’autrice dell’articolo, la “ragazzina” di 32 anni suonati (proprio oggi) che oltre a Eva conosce perfettamente tantissime serie mecha anni ’80 (perchè c’era e le ha viste quando sono state trasmesse) e anni ’70 (per le repliche con cui l’hanno bombardata fin da piccola). Relativamente a quanto è stato scritto riguardo al mio articolo sul forum in questione, alcuni utenti mi hanno dato l’impressione di non essere quelli che a scuola chiamiamo “buoni lettori”, ovvero di non essere persone che leggono senza pregiudizio e, nel caso, partecipano alla discussione per amore della discussione. Molti hanno solo dimostrato che Eva non si può nominare (posso dire che ho trovato abbastanza ridicolo che non si nominasse il nome della serie? Che è? L’Innominato? Voldemort? Satana?!) perchè è da loro odiato e quindi chi lo apprezza è un lobotomizzato “a priori” (mai sentito parlare di gusti personali?). La verità è che fin dal titolo questo articolo tanto criticato non è stato capito (volutamente o inconsciamente frainteso), dopo “Pacific Rim: Evangelion clonato” c’è un bel punto interrogativo, “?”, che sta a indicare la volontà di aprire una discussione: non è questione di vita o di morte, si tratta di parlare civilmente, nel rispetto delle opinioni di tutti, di cose che a noi piacciono, ed infatti il sito esiste con questo intento. È molto facile bollare come stronzate o affermare che sia di parte o fazioso qualcosa che non condividiamo, ma è proprio questo voler marchiare a tutti i costi a essere di parte, soggettivo, non obiettivo e “fazioso”, per usare un tuo termine. Lo sappiamo tutti che i robottoni esistono da molto prima di Eva, il mio articolo parla in modo ironico anche dei clichè di genere e il fatto che alcuni del forum non se ne siano accorti dimostra che hanno letto proprio con i paraocchi. Nessuno ha detto “Pacific Rim = Eva” e anzi io spero proprio che siano due cose completamente diverse perchè nel caso facessero mai un live action su Eva io vorrei vedere proprio Eva e non robottoni e basta. Resta un fatto risaputo che per anni a Hollywood ci sia stata una vera guerra per i diritti della serie Evangelion, così come è vero che a Hollywood è da poco che riconoscono e apprezzano l’animazione giapponese (non dico dall’Oscar a Miyazaki per Spirited Away, ma siamo lì, ed alcune incursioni con un eventuale live action di Alita by Cameron e voci di un live action di Akira), quindi credo che sia più facile che tanti dettagli siano stati presi da serie più recenti che da quelle storiche, anche se pure Eva ormai si può considerare storica, dato che ha quasi 20 anni. Del Toro può dire quello che preferisce ma, se è tanto un fan del genere mecha, Eva lo conoscerà di certo e se il suo è un omaggio al genere, come ha esplicitamente affermato, Eva c’entra. Se ci tiene tanto a fare certe precisazioni è anche perchè tanti esperti di anime e giornalisti, e non solo i fan di Eva e noi di Distopia, hanno notato certe somiglianze. I piloti in Pacific Rim soffrono se i robot sono colpiti? Anche in Mazinga? Ok anche in Mazinga, ma lì non c’era motivo (la cosa mi fa sorridere perchè mi vengono in mente i Gem Boy: “Quando un robot veniva colpito il pilota sentiva male come se uno tira un calcio alla mia auto e io gridassi *Ahiooo!!*”). In Eva e in Pacific Rim sono collegati neuralmente alle macchine e quindi ha senso. E questo è un esempio a caso. Poi se si vuole fare solo il gioco del “trova le differenze e non trovare le analogie” ci si può pure accomodare, se vogliamo vedere le differenze ne troveremo a bizzeffe anche perchè Eva è più centrato sui personaggi che non sui robot, che non sono nemmeno robot a dirla tutta. Mi sono dilungata più di quanto avrei voluto perchè almeno hai avuto la correttezza di venire a esporre le tue opinioni sul sito e non solo sul forum, dove altri sono rimasti ben nascosti e spalleggiati da persone con gusti simili e per di più schierate e prevenute.
    Giusto per concludere, non capisco proprio il senso di perdere tempo dietro a una cosa che si disprezza: quando mi imbatto in argomenti o questioni su anime che non mi interessano o non mi piacciono “guardo e passo”.

  4. Shito (Gualtiero Cannarsi) scrive:

    Beh, anche io avevo notato quelle che mi parevano “palesi assonanze” tra Pacific Rim ed Evangelion, ma senza presupporre una loro intenzionalità (esistono le coincidenze, e oltre a quelle anche le influenze generiche – tipiche specie di prodotti che hanno avuto forte impatto) pure sono stato molto criticato per averle anche solo denotate. E sì che io sono uno di quelli che non ammette la contraddizione di una dichiarazione ufficiale, ovvero o l’interpretazione autentica la si prende come Vangelo, oppure ci si rinchiude in un solipsismo in cui l’intentio lectoris e la sua presuntività sono tutto, e direi che allora tanto vale guardarsi solo allo specchio. Quindi quando mi è stato riportato il punto in cui il regista dice esplicitamente che no, non stava riprendendo Evangelion in certe cose, per me è così e basta. Non faccio processi alle intenzioni e dietrologie di sorta. Però anche questo non è stato bene accetto, in effetti che non si possa nominare quello che è stato il prodotto SF/robot-anime di più forte impatto degli ultimi quasi vent’anni in merito a un prossimo film che tratta di SF/robot-anime e si propone per lo meno di ‘omaggiare’ anche l’animazione giapponese di genere non è solo buffo, è anche insensato. Avevo fatto notare anche questo, ma boh – senza dubbio ci sono persone che hanno avversioni personali per Evangelion e anche per il sottoscritto (come è stato pur esplicitamente dichiarato, quindi amen) ^^

    PS: tanti auguri. ^^

  5. asdasd scrive:

    ci sono un puttanaio di anime che hanno precedute le idee di eva e soprattutto quelle di rim piantatela con sta lagna su eva…

    • Nevicata scrive:

      La vigliaccheria delle persone non conosce davvero limiti: non solo non ti firmi nemmeno con un nickname, ma nemmeno usi una reale casella di posta elettronica. Approvo il tuo commento perchè sono democratico e per esporti all’eterno pubblico ludibrio, in modo che tutti possano ridere di te, ignoto ed ottuso commentatore, in saecula saeculorum. Questo è un sito su Evangelion dove è possibile discutere civilmente, magari anche argomentando, già che ci siamo. La polemica sterile come la tua non ci interessa e la rispediamo al mittente. Se vuoi trollare, ci sono altri siti dove puoi farlo tranquillamente, siti molto più democratici di questo, dove Anno è “colui che non deve essere nominato” ed Evangelion è “tu-sai-cosa”. Buona continuazione e a mai più rileggerti.

      Ah, per la cronaca, non è colpa mia se non sai leggere e non riesci a capire che nell’articolo qua sopra c’è scritto che Pacific Rim si ispira a TUTTI gli anime robotici tra cui Evangelion: ovviamente l’articolo nasce come risposta a quelli come te che in PR vedono tutti gli anime robotici tranne Evangelion, che detestano Evangelion ed i suoi estimatori solo per partito preso (e magari perchè brucia loro il culo).

  6. Simone scrive:

    Con tutto il rispetto per tutti, ma non è che si sta facendo una grande esagerazione dietro a ‘sto film?
    Le uniche cose che davvero contano, sarebbero le eventuali interviste con lo staff/regista etc per capire le intenzioni dietro al film.
    Poi per carità, poi a ognuno può piacere o meno; ergo non comprendo la diatriba e in tal senso mi trovo d’accordo con Nevicata, Hikari e Shito… ma sinceramente non mi sono informato molto su PR quindi non saprei aggiungere molto alla discussione XD

    • Nevicata scrive:

      Ciao Simone, io Pacific Rim lo andrò a vedere a prescindere, Eva o non Eva, perchè mi interessa un film fracassone con robot e mostri che si menano. L’articolo ovviamente è nato a causa della “sfortunata” intervista in cui Del Toro, di fronte ad una specifica domanda al riguardo, nega le influenze di Evangelion, influenze che secondo molti giornalisti ed anche secondo noi sono fin troppo visibili. L’unica cosa certa è che con quell’intervista Del Toro si è fatto un bel po’ di pubblicità, è stato abile ed io ne sono ben contento. Ovviamente i detrattori di Eva han colto la palla al balzo per denigrare Evangelion ed i suoi fan, accusandoli di essere monomaniaci e di non conoscere altro anime al di fuori di Eva, concetto che è palesemente sbagliato per quanto concerne il 95% dei fan di Evangelion…

    • Simone scrive:

      Capisco e condivido quando scrivi: “Eva o non Eva, lo andrò a vedere perché è un film fracassone che mi interessa”, come condivido la frase di Shito: “quando mi è stato riportato il punto in cui il regista dice esplicitamente che no, non stava riprendendo Evangelion in certe cose, per me è così e basta. Non faccio processi alle intenzioni e dietrologie di sorta”.
      La penso di principio allo stesso modo con le cose che mi interessano.
      A priori quali sono le intenzioni dell’opera e il messaggio che vuole comunicare l’autore? Solo in un secondo momento, vado con le emozioni soggettive che tale opera mi fa scaturire. Credo sia un approccio easy.
      Insomma Del Toro ha gettato l’esca o semplicemente tale è la verità dietro al suo film (il non essersi riferito ad Eva)? Lo saprà lui X’D per il resto rimango dell’idea, che se il film interessi e possa piacere, fare tutte queste diatribe, del tipo: “è Gundam!” , “No! è Evangelion!”, “Ma che dite! è Wall-e!” sia deleterio (IMHO).
      Lungi dal voler ergere il mio parere a verità assoluta eh :-)

  7. Nevicata scrive:

    L’articolo non credo abbia un tono polemico. Secondo te ne ha, Simone?

    Le polemiche nascono a posteriori, generate ad arte da alcune persone che, su un paio di forum, uno generalista, uno dedicato ad una serie di manga ed anime che niente ha a che fare con Eva, hanno colto l’occasione dell’uscita imminente di Pacific Rim e della pubblicazione di svariati articoli sulle possibili somiglianze tra Eva e PR, tra cui questo, per insultare Eva, Anno, i fan di Eva e, nello specifico, l’autrice di questo ed i curatori di questo sito. Questo è il motivo per cui Shito è arrivato qui, perchè la polemica su uno di questi due siti è stata immediatamente circoscritta e sedata, ma non per le normali ragioni che spingono i moderatori a fare il proprio dovere, cioè moderare, ma per evitare che si parli di Evangelion; in alcuni angoli sperduti del web vige difatti la regola secondo cui anche solo nominare Eva ed Anno è peccato mortale, ed i fan di Eva sono soltanto lobotomizzati che non conoscono niente altro se non Eva. A buon intenditor poche parole.

    Un conto è dire “Secondo me in Pacific Rim non c’è Evangelion perchè…” fornendo prove e motivazioni, un altro è la mancanza totale di rispetto degli altri e delle opinioni altrui, sport molto diffuso tra girellari ed affini, soprattutto quando si è in molti contro uno.

    L’articolo non intende saltare agli occhi di nessuno, tuttavia qualcuno un po’ troppo sensibile ha avuto qualcosa da ridire, e non si tratta di certo dei fan di Del Toro… C’è chi, pur di negare l’importanza che Evangelion ha avuto ed ha nel mondo dell’animazione ed a livello socioculturale, sostiene l’insostenibile, adoperando mezzi non proprio leciti, come si nota dal commento dell’anonimo che puoi leggere poco sopra.

  8. Simone scrive:

    Sinceramente non mi è sembrato un articolo molto polemico, se non magari qualche frase tipo:
    “Perchè un regista noto come Guillermo del Toro ha dovuto precisare in conferenza stampa le differenze tra il suo film e NGE? Aveva forse la coda di paglia? In fondo era stato il primo ad ammettere di essersi ispirato a vari anime giapponesi. A tutti, tranne che a NGE, con cui però saltano all’occhio parecchie congruenze.”
    Sinceramente se a Del Toro hanno fatto una domanda precisa sul legame tra PR ed NGE, e lui ha risposto che non ha preso spunto da questo, ma da altri anime di robot, la mia propensione è mettere tale risposta nel cassetto, vedere eventualmente il film e dare un giudizio a posteriori. Potrebbe anche essere una provocazione quella del regista, ma a priori non saprei cosa dire.
    Premetto che non sono un esperto di anime mecha e pertanto sui vari aspetti di similarità a priori tra PR e NGE citati nel post, non saprei dare un parere onesto e pesato, non avendo molte pietre di paragone. Questo giusto per evidenziare la mia poca conoscenza a riguardo.

    Per il resto mi sorprende questo astio esagerato su Eva, sapevo delle menate sulla cabala etc. che lessi a 14 anni quando vidi Eva su MTV, ma a parte quelle, non sapevo di questo odio.
    E’ un anime che può piacere o meno, come tutte le cose, non mi pare sia la verità scesa in Terra, con tutto il rispetto per Anno e la Gainax.
    Poi boh, di fan di Eva lobotomizzati non saprei; intendi alcuni otaku giapponesi che hanno scritto le minacce alla Gainax? O i fan nostrani che hanno scritto pagine e pagine sulla cabala/teorie mistiche religiose/verità profonde e bla bla bla?
    Parlando di fatti, mi pare di aver letto in ogni dove che Eva sia stato un po’ una svolta nell’animazione anni ’90, anche per l’intento di Anno di farne un prodotto con un obiettivo meta-testuale, riversando in Evangelion tutto se stesso: “Eva è la mia vita” come dice in un’intervista.
    Devo essere sincero, non sono abbastanza appassionato di manga e anime, e non sono informato a sufficienza per poter discutere dell’eventuale impatto di Evangelion a livello di standard di animazione, a livello di tecniche, a livello sociologico nella sub.cultura degli appassionati etc e se tale impatto ci sia realmente stato, se è davvero stato una svolta o quel che sia. Ingenuamente, dico che Eva è il mio anime preferito, ma semplicemente per la storia formativa di Shinji che cresce e decide iniziare a conoscere se stesso e il mondo.

    Per questo riallacciandomi anche al discorso su PR e al mio commento precedente, dicevo che il mio approccio è easy. Sapevo di non poter dare un gran che di contributo alla discussione, perché davvero non avrei la conoscenza sul campo per poterlo fare, quindi il mio voleva solo essere un commento per smorzare i toni, e per non prendere queste cose più sul serio di quanto non sia la loro stessa ragion d’essere.
    Per questo ripeto l’unico vero contributo che potrei dare a questa discussione: “aspettiamo di vedere il film.”

    Per concludere in tema: http://forum.evageeks.org/thread/12991/Hideaki-Anno-interview-14-07-2012/

    Anno: In the original Eva, there were many people who took something that I created as a source of amusement beyond those limits and made it into an object of dependence. I wanted to take responsibility for the fact that such people had been so “inflated.” I wanted to bring the work back within the boundaries of entertainment. However, I have now withdrawn from dealing with it [or: from treating it thematically?]. Such people will not change no matter what I say. I now well understand that there is nothing I can do.

    D’altronde sono opere nate con precisi obiettivi e precisi target, farne uscire fuori una questione oltremodo sproporzionata sarebbe, IMHO, come scambiare un sasso per una montagna.
    Ovviamente è solo il mio parere eh :-)

  9. Hikari Horaki scrive:

    Caro Simone, colgo l’occasione del tuo commento per un paio di precisazioni.
    Inserire nell’articolo frasi come: “Perchè un regista noto come Guillermo del Toro ha dovuto precisare in conferenza stampa le differenze tra il suo film e NGE? Aveva forse la coda di paglia? In fondo era stato il primo ad ammettere di essersi ispirato a vari anime giapponesi. A tutti, tranne che a NGE, con cui però saltano all’occhio parecchie congruenze.” non vuole essere una polemica, ma una mia provocazione, così come tutto l’articolo (a partire dal suo bel titolo col punto interrogativo: tra parentesi, il punto interrogativo pone una domanda, non genere un’affermazione e domanda e affermazione sono due cose diverse), a chi legge per creare una discussione sensata e senza pregiudizi.
    L’intervista è andata così come raccontato, il problema è stato sollevato da giornalisti di settore (non da me ovviamente: io ho solo trovato che lo spunto fosse interessante per il nostro sito e l’ho inserito), noi abbiamo visto il trailer (c’era solo quello e poco altro in rete all’epoca) e abbiamo pensato che i giornalisti avessero ragione e Del Toro avesse detto cose che non quadravano.
    Inizialmente pensavo che fosse una questioni di diritti (l’articolo è stato scritto ormai mesi fa); ora sono sempre più convinta di ciò a cui accennavi pure tu: una provocazione del regista.
    Se in conferenza stampa sono arrivate certe domande è perchè evidentemente già prima c’era stata polemica, magari addirittura mentre i giornalisti seguivano le fasi di lavorazione del film (in fondo il progetto PR è partito da molto tempo); nulla vieta che Del Toro abbia risposto ciò che ha risposto per far salire l’hype attorno al suo film: in fondo se si è scatenata una vera e propria guerra in Italia su questa dichiarazione relativamente a Eva, figuriamoci negli Usa tra i fan dei robottoni (e la guerra in effetti si è generata ^^).
    La questione è stata discussa tantissimo e ti basta fare un giro per rendertene conto e questo vuol dire tanta pubblicità e crescente curiosità attorno al film: molti lo andranno a vedere se non solo per quello, a maggior ragione per verificare questa famigerata dichiarazione.
    Noi in realtà andremo a vedere il film perchè ci piace Del Toro e ci piacciono i robottoni e STOP.
    L’articolo come ti diceva Nevicata, era nato per contrastare quei geni che in rete affermavano di vedere in PR qualsiasi mecha tranne Eva (uno mi ha detto che si rifarebbe di più a un certo “Dendoh”, serie del 2001 mi pare, che nessuno si è mai inculata in nessun paese nemmeno in Giappone, piuttosto che a Eva… ma te pare? o.O) e questo solo perchè credono che Eva sia sopravvalutato dai suoi fan e non ne riconoscono l’importanza GENERALE nell’animazione nipponica.
    Per buona pace di tutti, Del Toro nei credits ha citato pure Anno, smentendo sia se stesso e la sua dichiarazione citata nel mio articolo di non essersi minimamente ispirato a Eva, sia tutti quelli che dicevano che Eva non c’entra per niente col film mentre tutti gli altri anime robotici sì.
    Poi che dirti? In tono stavolta volutamente polemico posso dirti che molti che hanno letto l’articolo sono talmente pieni di pregiudizi contro NGE da avere serie difficoltà di comprensione del testo: se c’è scritto che SECONDO ME PR si ispira OLTRE A VARI mecha PURE a Eva, non sto dicendo che Eva sia l’unica fonte di ispirazione del film: do you understand?
    E’ ovvio che se è un omaggio al genere mecha citerà milioni di serie in modo più o meno palese e il gioco per lo spettatore appassionato sarà proprio trovare citazioni e analogie.
    Poi certo se arrivano dei geni a volermi fare la storia del genere mecha, grazie ma non mi serve: ho visto tantissime serie dagli anni ’80 a oggi e proprio per questo amo Eva, non amo Eva perchè non ho visto altre serie e quindi sono una poverina sprovveduta.
    In più davvero per me non esiste solo Eva: sono fan di tantissime serie a differenza di molti monomaniaci che mi hanno attaccata.
    Tornando a Eva, molti rompono le palle sulla sua originalità, dicendo che tantissimi elementi erano già presenti in altre serie e Eva quindi non avrebbe nulla di speciale, ma l’originalità della serie non sta tanto (o solo) negli elementi innovativi, quanto nell’aver destrutturato e ribaltato il genere stesso.
    Questa è una cosa molto difficile da far capire e digerire, peccato che poi quando fa la stessa operazione un Tarantino (i film di Tarantino sono citazioni viventi e la sua genialità [AMO TARANTINO] è appunto nel lavoro di destrutturazione) tutti gridano giustamente al genio.
    Inoltre i Gainax sono sempre stati i primi ad ammettere in modo plateale di ispirarsi a serie precedenti di altri autori e registi (IDEON ad esempio, tanto per dirne una famosa per la genesi di Evangelion, se mi passi il gioco di parole) e spesso addirittura si autocitano inserendo volutamente elementi delle serie che hanno prodotto in passato nelle loro ultime novità.
    Per concludere un’ultima cosa, per tutti quelli che dicono a proposito di PR “questo elemento di cui hai parlato nell’articolo non puoi associarla a Eva (o non solo a Eva) perchè è presente in molte serie precedenti” (critica che mi è stata posta): esiste qualcuno che per primo ha fatto un’opera mecha; questa ha avuto successo, molti si sono ispirati ed è nato il canone del genere mecha con elementi specifici del genere; il genere ha avuto successo e tutti si sono adeguati al canone in modo più o meno lineare; alcuni hanno rinnovato il canone inserendo elementi come la drammaticità o l’introspezione e questo ben prima di Eva; Eva ha destrutturato il genere, quindi PER DEFINIZIONE ha tutti gli elementi del canone, ma ha attribuito a questi elementi un peso e un’importanza diversa o li ha addirittura ribaltati.
    Domani in base NON a quali elementi del genere mecha vedremo essere presenti nel film, perchè diamo per scontato che ci saranno praticamente tutti volendo fare Del Toro un omaggio dichiarato, ma IN BASE ALL’USO che di questi elementi viene fatto e ALL’IMPORTANZA CHE GLI VIENE ATTRIBUITA NEL FILM potremo capire che serie ha ispirato ogni singola idea di Del Toro.
    Se poi c’è gente che ancora nel mio articolo ci vuole vedere quello che vuole e non quello che realmente c’è scritto fa lo stesso errore di cui mi accusa: voler soprainterpretare le intenzione dell’autore.
    E per quelli che vogliono rompere le palle a priori: andate sul sito dove Eva è l’Innominato, ci fate più piacere.
    Questo sito è per i fan di Eva, non ci nascondiamo mica dietro a un dito! XD

  10. Simone scrive:

    Ciao Hikari, grazie per la risposta!
    Fondamentalmente il mio, voleva solo essere un: “aspettiamo di vedere il film al cinema” e niente di più, nel senso che non volevo aprire una discussione, anche perché, come dicevo, non ho la passione, ne molta conoscenza su questo specifico argomento.
    In tal senso, per me sarebbe stato interessante leggere i dialoghi tra voi appassionati, giusto per avere un’idea iniziale sul film e sui suoi riferimenti (insomma è sempre utile sapere qualcosa a priori, un po’ come andare ad una mostra d’arte sapendo qualcosa sui pittori o le tematiche), ma alla fine ho buttato due righe lo stesso.
    Ad ogni modo tra il post e i commenti mi avete comunque fornito uno spunto di riflessione, perché di fatto nemmeno ci sarei andato a vederlo, non essendo un super fan del mecha o dei disaster movie, ma ora, un po’ per curiosità, un po’ perché in fondo sarà un film caciarone, credo che potrei andarlo a vedere.

    Detto ciò, ho letto qualche pagina in giro su internet e ho visto anche una piccola parte di una lunga discussione su quello che credo sia il forum citato: Pluschan.
    Sinceramente non ho mai visto, e quindi non conosco, i vari anime mecha citati qua e là, tra Dendoh, Gundam versioni varie (eh sì Gundam non l’ho mai visto), JeegRobot e tantissimi altri titoli mai sentiti.
    Leggendo su Pluschan, così come su qualche altro sito, mi è parso di intendere che gli elementi di PR siano presi da un’animazione mecha più stile anni 80, dove semplicemente i robot si menavano e basta.
    In tal senso, al di là del modo con cui Evangelion viene trattato su vari siti (non capisco perché bisogna perdere tempo ad idolatrare o a infangare un opera stando seduti davanti ad un pc, quando si potrebbe sfruttare quel tempo in modo più proficuo, o semplicemente discutendo in modo sereno, ma tant’è), se PR fosse solo e semplicemente un omaggio di Del Toro agli anime di robot anni 80, (non andando quindi a pescare dagli anni 90 e dai 2000), ed ai mostri giapponesi stile Godzilla, non ci vedrei nulla di male, sarebbe una scelta come tante altre.
    In realtà ho letto che Del Toro sostenga di non essersi basato ne su mostri mitologici ne su i Kaiju tipo Godzilla…
    Comunque, seguendo questo pensiero e approvando la tua idea iniziale di creare uno scambio d’opinioni, mi viene anche da pensare con molta sincerità (nonostante il mio anime preferito sia Evangelion) che se Del Toro avesse fatto il film basandosi unicamente su un certo filone del genere mecha, (perché ad esempio essendo nato nel 1964, potrebbe essere stato più appassionato di animazione anni 80 che non di quella degli anni successivi, in cui era già più adulto), ecco che di fatto Evangelion non ci starebbe dentro, non tanto per motivi del tipo “non ne viene riconosciuta l’importanza” o altro, ma semplicemente perché l’omaggio era rivolto ad un altro periodo. Mi sento di condividere in pieno il fatto che un anime come Dendoh non lo conosca neppure XD … poi magari ci stupisce a tutti! ahahah!!
    Sulla parte iniziale in cui parli di Del Toro e della critica giornalistica, non so cosa dire, torno a riferirmi all’intervista in cui ha detto “no niente Eva”, ma come dicevo e come hai notato, quella frase potrebbe essere la verità o potrebbe essere una provocazione.
    Ad esempio ci vedrei bene GunBuster come spunto preso dai lavori di Anno e della Gainax; un po’ per la forma tozza e buffa dei robottoni, un po’ per la questione dei mostri spaziali che facevano i balzi interstellari (mentre in PR ci sarebbe il portale dimensionale) e un po’ per il pilotaggio che sembra essere in piedi. Sul collegamento neurale non saprei cosa dire, a parte in Evangelion non conosco altri anime in cui sia stato usato (ma la mia conoscenza è davvero ridicola eh)… tuttavia ci sarebbe un liquido nel casco dei piloti dei Jeeger di PR che potrebbe sembrare LCL… se c’è l’omaggio, o comunque un ispirazione dovuta anche ad Eva oltre che ai vari anime mecha, a me fa piacere (d’altronde sono un fan no?), se invece non c’è, va bene uguale :-)
    In tal senso sono più che d’accordo con le vostre due frasi:
    – Eva o non Eva, lo andrò a vedere perché è un film fracassone che mi interessa.
    – Noi in realtà andremo a vedere il film perchè ci piace Del Toro e ci piacciono i robottoni
    STOP.

    Con il commento di ieri intendevo che trovo sempre più utile un dialogo piacevole e sereno, con scambi di opinioni e magari con citazioni di interviste e cose così.
    A tal riguardo non so quanto siano oggettivi e/o utili ai fini della discussione questi miei vari interventi, perché alla fin fine posso dire di aver visto solo Evangelion (pur non essendo mecha nel midollo, ma forse solo nella patina di superficie), GunBuster, Gurren Lagann, Ideon (solo i film), Mazinga, Daltanious, Danguard, Trider G7 e qualche altro tipo Yattaman o simili.
    Tra l’altro molti di questi li ho visti ai tempi delle elementari, quindi non è che ricordo chissà che cosa, a parte una struttura vagamente simile e con i vari mutatis mutandis della situazione:
    – arrivano gli invasori dallo spazio, da sottoterra o da altre parti
    – inviano i loro robot o mostri a combattere sulla Terra
    – nel pianeta c’è una base segreta con i robot buoni che vincono e salvano il mondo
    … poi ovviamente si aggiungono piccole particolarità qua e là…

    Detto ciò e concludo, perché sennò mi sa che domani non mi sveglio XD … nonostante non sia un fine conoscitore di anime, mi sembra obiettiva tutta la questione della decostruzione in NGE che hai scritto, anche perché credo di averla letta in vari contesti! Quindi condivido in toto!

    Fu così, che alla fine scoprirono che PR era un film che voleva omaggiare Capitan Tsubasa, e le due squadre di calcio erano da una parte i Jeeger e dall’altra i mostri XD ahahah

  11. Simone scrive:

    ps: ovviamente la frase “non capisco perché bisogna perdere tempo ad idolatrare o a infangare un opera stando seduti davanti ad un pc, quando si potrebbe sfruttare quel tempo in modo più proficuo, o semplicemente discutendo in modo sereno, ma tant’è” non è riferita a nessuno, sia chiaro :-)

  12. Raito Yagamai scrive:

    Appena visto dunque il film è dato dall’equazione Pacific rim=Mazinga+NGE+Godzilla XD Mazinga per i mostri addirittura quello che sputa acido è identico a quello di Maziaga contro il generale nero per le interfacce neurali e sentimenti tra personaggi è Nge e in fine gozilla perchè è proprio il primo mostro a comparire a tokyo di nuovo bè solo sta faglia in mezzo al mar e i fantastici robottoni alla giappo al cinema altro ke quei brutti traformers…per il resto tutto già visto…novità solo per i NON OTAKU!! XD ciauzzz

    • Nevicata scrive:

      Esatto! Alla fine Pacific Rim è stato un omaggio a molti famosi anime e tokusatsu; gli influssi di Mazinga e Godzilla erano palpabili! Io l’ho trovato divertente ma francamente mi aspettavo una trama un po’ più approfondita o sviluppata, ma d’altronde non si può avere tutto, no? Aspettiamo il sequel.
      Hai ragione quando dici che sono “novità solo per i NON OTAKU”, però forse era necessario donare anche agli otaku qualche sorpresa o qualche colpo di scena, che per chi conosce il genere non ci sono stati in Pacific Rim.
      Grazie per averci letto e per il tuo commento, a presto!

  13. Raito Yagamai scrive:

    Appena visto dunque il film è dato dall’equazione Pacific rim=Mazinga+NGE+Godzilla XD Mazinga per i mostri addirittura quello che sputa acido è identico a quello di Maziaga contro il generale nero per le interfacce neurali e sentimenti tra personaggi è Nge e in fine gozilla perchè è proprio il primo mostro a comparire a tokyo di nuovo bè solo sta faglia in mezzo al mar tuto già visto tranne anche ai fantastici robottoni alla giappo al cinema altro ke quei brutti traformers ciau

  14. plain Andrea scrive:

    Volevo commentare scrivendo qualcosa di intelligente, ma poi ho visto che il sommo Gualtiero Cannarsi aveva già detto la sua vanificando qualsiasi mio minuscolo pensiero. Quoto in pieno il buon Messaggero, soprattutto nella critica ai vani campanilismi partigiani e nella questione delle influenze comuni e coincidenze dettate da ristrettezza di ambito della nicchia ecologica mecha.
    Gran bell’articolo, comunque, e interessante la vicenda della guerra per i diritti su Eva, anche se sinceramente non credo abbia avuto inerenze nella nascita e creazione di Pacific Rim (il quale, concordo con voi, rimane un gran bel film cazzone, muscolare, pieno di rimandi ed una gioia a mente vuota per ogni buon fan dei robottoni)

Lascia un commento