Stage 94 (seconda parte) su Young Ace di maggio 2013

Copertina di Young Ace di maggio 2013 - Seconda parte dello stage 94 Dopo un mese di pausa riprende la serializzazione del manga di Sadamoto: su Young Ace di maggio 2013, uscito ad inizio aprile 2013, è pubblicata la seconda parte dello stage 94, costituita da 20 pagine; sono quindi già pronte 116 tavole. Con altri quattro stage di lunghezza simile si avrebbe un numero di pagine tale da pubblicare il tankobon 14.

Bisogna solo capire se Sadamoto coglierà questa occasione per concludere finalmente la serie o invece preferirà allungare ulteriormente il brodo con un quindicesimo tankobon…

Per leggere la trama della seconda parte dello stage 94 clicca su

In allegato a questo numero di Young Ace c’è una federa per cuscino su cui è riprodotta Rei.

Federa per cuscino di Rei Ayanami in allegato a Young Ace di maggio 2013

Aggiornamento del 5 aprile: Minna no Eva Fan spiega che la federa di Rei è per un cuscino di dimensioni standard, non per un dakimakura.

Federa per cuscino di Rei Ayanami in allegato a Young Ace di maggio 2013

Il numero di Young Ace di giugno uscirà il 2 maggio.

Sebbene circoli la voce che il prossimo stage sarà l’ultimo, per il momento non vi è alcun annuncio ufficiale al riguardo.

Info su Nevicata

Appassionato di cartoni animati e fantascienza, Nevicata rimane inevitabilmente folgorato da Neon Genesis Evangelion. Nel 2003 apre il sito Distopia.
Questa voce è stata pubblicata in Eva News e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink. Feed dei commenti.

2 risposte a Stage 94 (seconda parte) su Young Ace di maggio 2013

  1. Simone scrive:

    Complimenti davvero per le notizie sempre precise e puntuali, vi leggo spesso per avere notizie sul manga, che oramai spero finisca con il 14° tankobon.
    Ho visto le scan di questo capitoletto, e ho notato che:

    SPOILER
    Mi chiedevo se il QG della Nerv sia davvero nella luna nera di Lilith. Nella serie tv mi pare sia certo, ma nel manga o non è così o Sadamoto si è sbagliato di grosso in questo capitolo.
    Ha fatto saltare in aria la luna nera come nel film ma poi la piramide del geofront viene ricoperta dalla neve/luce promessa da Yui sul finale del volume 13. Tra l’altro si vede anche una città, che forse è NeoTokyo3… ma non era saltata in aria quando Rei ha fatto saltare in aria lo 00?
    Tra l’altro a causa dell’esplosione causata dagli Eva Series, non ci dovrebbe essere proprio il Giappone intero! Che forse Sadamoto abbia deciso di ripristinare il Giappone, una sorta di desiderio che Rei esaudisce a Shinji?
    FINE SPOILER

    Adesso che sono pronte 116 pagine, ne mancherebbero almeno 60 per arrivare alle solite 176, mi chiedo se Sadamoto abbia intenzione di farne di più o di meno, ora siamo proprio alla fine.
    Chissà se Shinji incontra Yui, e se ci sarà l’eventuale ritorno di Asuka.
    Sinceramente avrei preferito che nel finale Sadamoto spingesse un po’ di più sull’aspetto della formazione di Shinji, mettendo in gioco anche le frasi dell’EoE e del finale della serie tv, che vengono dette proprio mentre Lilith si rompe e Shinji rifiuta il perfezionamento, ad esempio:
    – Conoscendo se stessi si può essere gentili, non è così?
    – Pertanto devi ritrovare il tuo io perduto con le tue sole forze, anche se significasse smarrire le
    tue parole, o anche venire sommerso dalle parole degli altri.
    – Per questo…abbi cura di te stesso.
    – Chiunque può riacquistare la propria forma umana se riesce a immaginare sé stesso nel proprio cuore. Non temere, ogni essere vivente ha la capacità di ritrovare la propria forma e il desiderio di continuare a vivere. Se desideri vivere ogni luogo può essere un paradiso. Le occasioni di essere felice sono ovunque per te, perché tu, tu sei vivo!

    Ma a giudicare dal numero di baloon, non so quanto ci sia scritto. Alla fine è proprio tutto il processo formativo di Shinji, ma anche l’analisi delle diversità delle persone e quindi anche la difficoltà nel comprendersi a vicenda (dilemma del porcospino, che Sadamoto non ha scritto nel manga), l’aspetto che mi piace di più di Eva, e che credo sia anche il suo cardine.

    Vi lascio con 2 domande/curiosità:
    1) Quali parti nuove trattate da Sadamoto vi sono piaciute nel manga e quali non molto?
    Personalmente ho apprezzato molto il rapporto tra Kaji e Shinji, la visita all’acquario, il dialogo nei sotterranei della Nerv con il passato di Kaji (dove ci sono le dispense…forse Shinji userà queste dispense insieme ad Asuka, nel finale?), insomma una figura maschile importante per la formazione di Shinji. Ho apprezzato anche la visita a casa di Toji, la storia di Pen Pen raccontata da Misato nel volume 2, la scena di Shinji in riva al mare quando incontra Yui, una scena che mi da un senso di libertà. Poi altre scene come il rapporto di legame tra Shinji e Rei, anche se purtroppo non ho apprezzato le troppe gag inserite da Sadamoto che rovinano dei momenti drammatici (una per tutte le battute sceme che fa Shinji a Kaji quando gli racconta del suo passato) e il personaggio di Kaworu, troppo fastidioso. Peccato perché l’ep.24 era davvero enorme nella serie tv. Che Kaworu non conosca le dinamiche umane e che quindi agisca in un modo che a noi sembra strano, è evidente, però peccato che Sadamoto non abbia voluto creare il rapporto di amicizia e stima dell’ep.24, dove Kaworu era una sorta di genitore per Shinji. Bellissime invece le tavole dedicate a Yui e Shinji, sia nel volume 13 che in questo volume 14, come anche lo scambio di battute tra Yui e Gendo nel finale.
    2) Secondo voi come finirà il manga? Se saranno davvero altre 60 pagine, spero di rivedere Yui e Shinji, e poi non saprei, non ho davvero idea di cosa possa capitare. Forse Shinji crea le tombe come nell’EoE, e poi cerca le dispense nei sotterranei della Nerv e incontra Asuka. O forse Sadamoto farà tornare più gente? Chissà.
    L’importante secondo me è che Sadamoto faccia trovare a Shinji le due risposte fondamentali, alle 2 domande cardine:
    -Il tema di scuola, di cui parla nel prologo del volume 1 e che viene riproposto nel volume 13.
    Ovvero “cosa sarò io da grande?”. Questa domanda getta la base sull’interiorità di Shinji.
    -Il suo rapporto con il mondo esterno, che si esplicita in varie discussioni con Misato e poi in maniera definitiva dopo la morte di Kaworu. “Questo mondo è davvero qualcosa che sento di dover proteggere?”. Questa domanda getta la base sul rapporto tra Shinji e il mondo.

    Insomma Evangelion è incentrato molto sulla storia della formazione del proprio animo, della propria interiorità (ep.26 serie tv _ Take care of yourself), del riuscire ad ascoltare se stessi e dell’imparare a dialogare, coltivare, amare e proteggere se stessi nonostante le difficoltà che dall’interno o dall’esterno inficiano il proprio animo.
    Ma è anche la storia dell’aprire il proprio animo al mondo esterno ( ep.26 EoE _ My purest heart for you (dove “you” l’ho sempre inteso come “voi” rivolto al mondo)), realizzando così un legame tra mondo interiore e mondo esterno, per ascoltare, coltivare e proteggere anche il mondo esterno.
    Tutta la storia di Evangelion è solo un climax per portare Shinji e quindi lo spettatore alla conclusione che esplode nel finale, il riuscire a costruire un ambiente in cui non fuggire e amare se stessi e il mondo, secondo le capacità di ognuno.
    Spero davvero che Sadamoto riesca a finire così, e non finisca con un bacio tra Shinji e Asuka, che non avrebbe davvero senso, per il messaggio formativo di Evangelion.

    Vabbè, scusate il papiro, alla prossima! Ciao! :)

  2. Simone scrive:

    ps: Kaworu intendevo “fratello maggiore” per Shinji, e non un genitore LOL; mentre Kaji è una figura paterna per Shinji. XD

Lascia un commento