Crea un Haiku per Evangelion – Il componimento vincitore

Dopo la prima fase di selezione, sette haiku sono approdati in finale e oggi, martedì 28 febbraio, dopo una scrupolosissima seconda fase di analisi e critica da parte della Giuria, Distopia Evangelion è lieta di annunciare il vincitore di Crea un Haiku per Evangelion

And the winner is… l’haiku 21, (senza titolo), di Stefano Maggio!

(senza titolo)

di Stefano Maggio

L’Angelo scruta
le lacrime dell’uomo
brina sui campi

Crea un haiku per Evangelion - Haiku 21 - Stefano Maggio

Ecco un commento all’haiku da parte del suo autore:

Io credo che lo scopo degli Angeli sia quello di far scoprire ai protagonisti la loro anima e far comprendere allo spettatore le loro sofferenze (lacrime). Estendendo il concetto all’universale, Hideaki Anno ha voluto indagare, usando gli Angeli come strumento, l’anima e le sofferenze dello spettatore stesso e quindi, tramite esso, di tutta l’umanità. (le lacrime dell’uomo).
La parola più bella del componimento è “brina”, che è sia Kigo (riferimento stagionale), sia Kireji (cesura).
La brina rappresenta il comune sentire dell’uomo, e, per estensione, l’umanità stessa. Infatti è composta da una moltitudine di cristalli: i singoli uomini, che, seppur nella loro differenza, appaiono tutti simili e uniti nell’universalità dei sentimenti e delle sofferenze. Questa immagine deriva dal significato che ho dato alla scena del Third Impact.
Possiamo considerare la brina anche come il risultato di una cristallizzazione, e quindi della difficoltà di superare le lacrime-sofferenze dell’uomo-protagonista: ho volutamente lasciato al lettore la libertà di abbinare il termine “brina” a “lacrime” o a “uomo”. Shinji infatti appare come congelato, intrappolato nella sua condizione di solitudine per tutta la durata della serie.
Ho scelto la “brina” soprattutto per la sensazione di estrema fragilità che la sua immagine genera, infatti basta un raggio di sole o un tocco per distruggerla, ed è proprio di questo tocco che Shinji ha paura.
Infine l’immagine della brina sui campi (per sineddoche intendo la Terra stessa), per il suo candore e per la mancanza di dettagli del paesaggio, rimanda al sentimento principale di tutta la serie: la solitudine.

Congratulazioni, Stefano! Ti aggiudichi 2 biglietti validi per l’ingresso giornaliero gratuito a una fiera del fumetto a scelta su tutto il territorio nazionale, da utilizzarsi entro il 31 dicembre 2017, come da articolo 9 del regolamento.

Il tuo componimento ci ha colpito per l’attinenza al tema proposto, il rispetto delle regole poetiche e l’originalità dell’idea: speriamo che questo sia uno tra i primi di una lunga lista di tuoi haiku.

I nostri complimenti vanno anche a tutti gli altri finalisti, Alessandro Ricchello, Giuseppe Amato, Sara Portoghese, Lilica, Giuseppe Militerni, Gianmarco Medda.

Crea un haiku per Evangelion

Di seguito pubblichiamo la classifica dei finalisti con il punteggio totale raggiunto da ciascuna composizione in concorso:

Primo classificato: Haiku 21 – (senza titolo) di Stefano Maggio (141 punti);
Secondo classificato: Haiku 1 – Al di là del suo cuore di Alessandro Ricchello (124 punti);
Terzi classificati ex aequo: Haiku 6 – Second Children di Lilica e Haiku 12 – Sottofondo costante di Giuseppe Militerni (116 punti);
Quinto classificato: Haiku 5 – けっきょく、あなたは一人です (kekkyoku anata wa hitori desu: in the end you’re all alone) di Sara Portoghese (109 punti);
Sesto classificato: Haiku 16 – Asuka di Gianmarco Medda (103 punti);
Settimo classificato: Haiku 3 – Immobili astri di Giuseppe Amato (99 punti).

Ricordiamo che Distopia Evangelion si riserva il diritto di verificare la maggior età del vincitore, come da articolo 1 del regolamento.


Anche questo concorso si è concluso ed è andato tutto per il meglio: tutto questo non sarebbe stato possibile senza la professionalità, l’imparzialità e la serietà dei giurati: grazie ad Alessandro Falciatore, webmaster di AnimeClick, a Luca Moretti di Italo Kyogen Project e a Mario Pasqualini, autore per Dimensione Fumetto.

Un caloroso ringraziamento a Ivan Ricci, che ha realizzato le grafiche per il concorso.

Grazie a coloro che hanno votato e soprattutto grazie a tutti gli autori che hanno partecipato con correttezza e passione a questo concorso.

Per chi ci sarà, arrivederci a Cartoomics 2017!

… e a tutti grazie di cuore,
Ilaria “Hikari” – Distopia Evangelion

Info su Hikari Horaki

Figlia degli anni '80, Hikari Horaki ha conosciuto Neon Genesis Evangelion nel 2001 e da allora non l'ha mai tradito. Finalmente ora può dire la sua!
Questa voce è stata pubblicata in Eventi e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink. Feed dei commenti.

2 risposte a Crea un Haiku per Evangelion – Il componimento vincitore

  1. erinne4 scrive:

    Complimenti al vincitore!
    Peccato non aver potuto personalmente aggiungere commenti.

    • Hikari Horaki scrive:

      Ciao,
      sono Ilaria “Hikari”, il presidente di Giuria.
      Innanzitutto siamo noi a complimentarci con te per la sportività che hai dimostrato con le congratulazioni che hai fatto al vincitore.

      Solo una parta dei concorrenti ha inviato un commento di spiegazione del proprio componimento (in quanto come da articolo 5 del regolamento non era obbligatorio inviarlo); pertanto abbiamo ritenuto opportuno non correre il rischio di lasciare degli haiku non commentati, seguendo la filosofia “o tutti o nessuno”, per non avvantaggiare chi ha commentato e per non penalizzare chi non lo ha fatto. Di conseguenza sia la fase di voto del pubblico sia quella da parte dei giurati si sono incentrate soltanto sugli haiku.

      Stiamo valutando,a concorso ormai concluso, la possibilità di un articolo “extra” che raccolga i commenti agli haiku che abbiamo ricevuto.

Lascia un commento