Sequenza live action in italiano (scene tagliate da The End of Evangelion)

19 luglio 1997: nei cinema giapponesi esce l’eccezionale capolavoro The End of Evangelion.

19 luglio 1997 - 19 luglio 2017: 20 anni di The End of Evangelion

Venti anni dopo Distopia Evangelion ha voluto celebrare nel migliore dei modi il ventennale del film: il ProgettoEVA2015 rivisto e aggiornato -o, per meglio dire, Perfezionato- dal suo autore Simone ha raggiunto il suo apice presentando una coppia di incredibili articoli dedicati al finale di Evangelion, e ora è giunto il momento di analizzare la famigerata e discussa sequenza live action, di cui parlavamo già molti anni fa, che è stata girata per End of Eva ma non inserita nel montaggio finale.

Buon divertimento, buona lettura, e buoni festeggiamenti dei 20 anni di The End of Evangelion!


Sappiamo bene che Eva, dall’ideazione agli ultimi momenti della sua realizzazione, è stato un progetto in continuo cambiamento: molte delle scelte iniziali sono state cambiate in corso d’opera e questo vale anche per la sequenza live action, con attori in carne e ossa, del lungometraggio cinematografico The End of Evangelion: quella inserita nel montaggio definitivo del film è solamente una piccola parte del materiale effettivamente girato, escluso dal montaggio finale per motivi non rivelati e successivamente pubblicato, con il titolo di Parte live action dell’episodio #26 versione cinematografica (Raccolta speciale, versione editata), come extra della Renewal e del blu-ray box uscito in Giappone nel 2015 per il ventennale della serie.

Parte live action dell'episodio #26 versione cinematografica (Raccolta speciale, versione editata)

Proponiamo tale sequenza in una versione ad alta definizione e con una traduzione da noi riveduta, in quanto quella precedente si basava sulla sceneggiatura originale e non su quanto effettivamente dicono gli attori. In ogni caso, pur non essendo canonica in quanto non inserita nella versione finale di End of Eva, questa sequenza ci permette di approfondire e comprendere meglio il processo di Perfezionamento che Shinji scatena nel film.

Nelle intenzioni iniziali le scene dal vivo dovevano durare quasi mezz’ora, come si può desumere anche dalla sceneggiatura originale; se si confronta quest’ultima con le scene che presentiamo di seguito, sono evidenti alcune differenze tra cui la presenza nel girato della scena in cui Misato canticchia la canzone dei gattini innamorati, che è invece assente nella sceneggiatura originale. Infine, pur non essendo stata inserite nel film, si può notare che alcune parti del girato sono presenti nel trailer cinematografico di The End of Evangelion.

La scena inizia con un personaggio femminile che si sveglia da un sogno; il pubblico giapponese la può riconoscere immediatamente dal volto e dalla voce dell’attrice, ma Anno ci ha dato un indizio inequivocabile: la ragazza indossa una maglietta gialla e giallo è il vestito con cui ha fatto la sua prima apparizione nell’episodio 8 della serie Asuka Soryu Langley, interpretata nelle scene dal vivo dalla sua celebre seiyuu Yuko Miyamura.

Yuko Miyamura interpreta Asuka Soryu Langley

Nel letto di Asuka c’è anche Toji Suzuhara, ancora addormentato: i due sono finiti a letto assieme dopo essersi ubriacati e Asuka si lamenta di questa relazione scostante e senza futuro.

Nella sequenza successiva vediamo un altro personaggio femminile che si sveglia da un brutto sogno; anche in questo caso il pubblico nipponico può riconoscere il personaggio da volto e voce dell’attrice, e anche in questo caso ci viene fornito un indizio universale: la donna è avvolta in una coperta/felpa rossa, costellata da croci greche bianche, e noi sappiamo bene che l’unico personaggio a indossare una divisa rossa e un monile a forma di croce greca bianca è Misato Katsuragi, interpretata dalla sua famosa seiyuu Kotono Mitsuishi; in ogni caso anche il disordine cronico, la presenza di immondizia sparpagliata per la casa e il fatto che al risveglio la prima cosa che fa è bere una birra ci fanno capire che è proprio Misato…

Kotono Mitsuishi interpreta Misato Katsuragi

Misato si perde in amare considerazioni su una sua relazione passata, dopodiché sente i rumori del litigio tra Asuka e Toji, suoi vicini di casa. Quando si interrompono le grida e vengono sostituite da rumori inequivocabili, Misato capisce che i due fanno pace evitando di affrontare i loro problemi e andando a letto. Misato prende in giro la coppia canzonando i due giovani amanti con una sorta di cantilena dei gattini innamorati (che abbiamo dovuto tradurre in maniera edulcorata in quanto piuttosto esplicita).

Sembra quasi che Misato sia diventata bacchettona mentre Asuka sia diventata disinibita: potrebbe essere l’ideale prosecuzione della scena dell’episodio 15 in cui Asuka, che si prepara per un appuntamento con un ragazzo, chiede a Misato il suo profumo alla lavanda, che però glielo nega rispondendole che il profumo non è una cosa per bambini.

Squilla il telefono a casa Katsuragi e a chiamare è Ritsuko Akagi – anch’ella doppiata dalla sua seiyuu, Yuriko Yamaguchi. Attraverso il telefono Ritsuko sente i gemiti provenire dall’appartamento accanto e da ciò nasce una discussione tra Misato e Ritsuko; la prima fa notare quanto sia sconveniente che una coppia giovane e non sposata conviva, mentre la seconda, dopo una discussione piuttosto accesa sulla natura delle relazioni di coppia, mette Misato di fronte alla verità: Misato è gelosa e invidiosa del fatto che la sua vicina abbia un uomo e lei no.

Misato, punta sul vivo, esce con rabbia dall’appartamento e si imbatte in Asuka. Le due scambiano convenevoli per pochi istanti, palesemente imbarazzate (Asuka sa che Misato ha sentito i rumori inequivocabili).

Asuka corre trafelata in bicicletta e se la prende con Misato: a causa delle chiacchiere con la sua vicina rischia di fare tardi.

Nella scena successiva vediamo Asuka impegnata a fare fotocopie e a chiacchierare con la sua senpai, interpretata dalla celeberrima seiyuu Megumi Hayashibara (vista l’attrice in scena, diamo per scontato che la senpai sia Rei Ayanami): Asuka chiede consiglio alla senpai riguardo alla propria problematica relazione, e questa le risponde di scaricare il ragazzo.

Asuka Soryu Langley (Yuko Miyamura) e Rei Ayanami (Megumi Hayashibara)

Le chiacchiere tra Rei e Asuka continuano in ascensore, e l’inquadratura richiama la scena in ascensore dell’episodio 22 in cui Asuka e Rei litigano riguardo al pilotare gli Eva: se visivamente la situazione è simile, il contesto in cui ha luogo la scena è diametralmente opposto, in quanto nella scena dal vivo le due donne sono amiche e confidenti mentre le loro controparti animate sono in aperto contrasto.

Asuka e Rei in ascensore - Live axtion vs Episodio 22

Sul finire del giorno Asuka cammina lungo un marciapiede e la camera la segue a volo d’uccello: a un certo punto una voce maschile – presumibilmente quella di Shinji – la chiama per nome: “Asuka.”
La ragazza si volta ma non trova nessuno e la camera – lo sguardo di Shinji – attua un movimento improvviso, come se si nascondesse.

Shinji segue Asuka, *Io non esisto*

Asuka riprende a camminare e la camera ricomincia a seguirla, ma poi si ferma: mentre Asuka si allontana, in conclusione di questa sequenza dal vivo la battuta finale di Shinji è: “Io non esisto”. In sostanza queste scene sono ambientate durante il Perfezionamento, in cui Shinji immagina tutti i mondi possibili e si sofferma su uno in cui lui non esiste. Per la durata di questa sequenza, assieme agli spettatori Shinji ha osservato una realtà in cui lui non esiste.

Notiamo che il mondo in questione è un mondo di sole donne: oltre ad Asuka e Misato vediamo in scena Rei, diventata amica e senpai di Asuka, ormai un personaggio adulto e risolto, quasi fosse una seconda Yui, nonché Ritsuko, anche lei personaggio risolto che mette Misato con le spalle al muro.

Le figure maschili sono praticamente inesistenti: Toji è un corpo inerte che dorme e sappiamo della sua esistenza solo perché Misato lo sente litigare e perché Asuka si lamenta con Rei della relazione che ha con lui; Misato, pensando alla relazione fallita con un uomo, che potrebbe Kaji, o forse no in quanto Kaji è morto prima del Perfezionamento, capisce di essere coinvolta in una relazione malsana e in ogni caso non vuole che le vengano combinati appuntamenti.

Nell’assenza di Shinji, il maschio protagonista, abbiamo già scritto: paradossalmente, in un mondo di sole donne, il personaggio non è doppiato dalla sua famosa seiyuu Megumi Ogata, ma da un uomo che, secondo la wiki di Evageeks, altri non è che Hideaki Anno in persona!

Ci auguriamo che abbiate apprezzato questa scena poco conosciuta, questa traduzione aggiornata e in italiano, e infine l’analisi della sequenza che abbiamo voluto proporvi in un’occasione speciale come quella del ventennale di The End of Evangelion!


Crediti

Parte live action dell’episodio #26 versione cinematografica (Raccolta speciale, versione editata)
Video tratto dagli extra del Blu-ray Box di Evangelion uscito in occasione del ventennale della serie

Traduzione sceneggiatura: Bochan_bird
Realizzazione sottotitoli in inglese: AchtungAffen
Traduzione e revisione sottotitoli italiani: Hikari e Nevicata

Un ringraziamento speciale a Luca Moretti per il suo prezioso contributo

Versione italiana a cura di Distopia Evangelion

Evangelion ©カラー

Info su Nevicata

Appassionato di cartoni animati e fantascienza, Nevicata rimane inevitabilmente folgorato da Neon Genesis Evangelion. Nel 2003 apre il sito Distopia.

Questa voce è stata pubblicata in Risorse e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink. Feed dei commenti.

Lascia un commento