Effetti collaterali

Shin Seiki Evangelion è un anime per palati raffinati e stomaci molto forti. Certe scene sono veramente crude, e più pesante ancora della violenza fisica è la violenza psicologica a cui vengono sottoposti i personaggi. L’indagine introspettiva viene condotta a punti estremi, tant’è che molti possono venire annoiati da Eva, mentre altri, proprio per questo approfondimento interiore, possono apprezzarlo in maniera definitiva. L’effetto collaterale secondo me più sgradevole consiste nel fatto che la gente si sforzi di dare una risposta ai mille quesiti lasciati insoluti da Anno: il nostro diabolico autore li ha lasciati senza risposta di proposito, perchè il vero significato di Eva non sta tanto nella storia in sè, ma nell’evoluzione interiore dei personaggi e quindi, indirettamente, nella nostra stessa evoluzione interiore. Sorrido spesso vedendo le mille diverse interessantissime quanto discutibilissime interpretazioni sulle zone d’ombra che ancora rimangono in Eva; mentre tutti si stanno lambiccando il cervello, Anno sta senz’altro sghignazzando, felice del fatto che si parlerà di lui e del suo capolavoro ancora per molto, molto tempo.

Un altro effetto collaterale, che io trovo molto, molto fastidioso, consiste nel fatto che la Gainax non perda occasione per riproporre, più o meno con cadenza annuale, una nuova edizione di Eva. Dopo le due versioni degli episodi 21 – 24, dopo tre film cinematografici, la Gainax continua a sfornare miriadi di edizioni diverse della serie TV e dei film. La mia personalissima opinione è che la Gainax stia tirando un po’ troppo la corda:
la Gainax rifà gli episodi 21 – 24, e va bene;
i fan non sono contenti del finale definitivo, e prima Anno dice: “Non avete capito nulla di Eva!”, poi però la Gainax ci ripensa e allora ci becchiamo uno, due, tre film cinematografici, così magari ricava qualche altro soldino, e va bene;
dopo End of Evangelion Anno dice: “Eva è finito”; è vero, pare che per ora non ci sia una continuazione di Eva, e va bene;
nonostante ciò il mercato è saturo di edizioni diverse di Eva in VHS, LD, DVD, e questo decisamente non va bene.
L’ultimo atto marrano è proprio l’Eva Renewal Project, l’edizione di giugno 2003 (e speriamo che sia anche l’ultima, quella definitiva) di Eva. Francamento io come fan mi sento assai preso per il culo…

Ma di chi è la colpa di tutto questo?
Di Anno? Be’, è il mio mito come scenggiatore e regista, ma nonostante ciò… Prima insulta gli otaku integralisti difendendo il primo finale di Eva a oltranza, poi però realizza ben tre maledetti film con cui si riempie il portafoglio, e infine dice che Eva si è concluso con End of Eva… Speriamo che non ci ripensi…
Della Gainax? Ovviamente la colpa è anche della Gainax, che è un’azienda e quindi il suo scopo è di fare soldi, a volte anche a discapito degli appassionati.

Dei fan? Sì, la colpa è anche un po’ nostra. Siamo noi fan ad aver reso Evangelion un fenomeno, e per questo motivo la Gainax sfrutta le nostre debolezze. A causa della nostra ingenuità e della nostra passione ci facciamo ingannare da specchietti per le allodole… Credo proprio che in Giappone tutti i fan accaniti di Eva, che sicuramente sono in possesso di tutte le edizioni precedenti, non si lasceranno sfuggire l’Eva Renewal Project; e nel frattempo la Gainax guadagna e si prepara all’ennesimo rilancio di Eva, chissà quando…

Feed dei commenti

2 risposte a Effetti collaterali

  1. Matar scrive:

    Revival of Evangelion è uscito in italia? perchè non ne ho mai sentito parlare xD

  2. Nevicata scrive:

    “Revival of Evangelion”, uscito nelle sale cinematografiche giapponesi nel marzo 1998 e composto da Death(true)² e End of Evangelion, è stato pubblicato in Italia nel 2009 dalla DynIt con il titolo di “Neon Genesis Evangelion: the Feature Film”

Lascia un commento