Evoluzione del Project Eva

Neon Genesis Evangelion (Il Vangelo di una Nuova Genesi), in originale 新世紀エヴァンゲリオン Shin Seiki Evangelion (Il Vangelo di una Nuova Era), nacque come serie TV ed ebbe il suo esordio televisivo in Giappone il 4 ottobre 1995 sul canale giapponese TV Tokyo.

Vennero realizzati 26 episodi per la televisione, ma il finale sconvolse molti dei fan giapponesi, i quali non colsero il significato recondito di Evangelion e si limitarono al suo aspetto superficiale: il pesantissimo finalone psicologico li lasciò a bocca asciutta, senza fornire le risposte ai quesiti lasciati in sospeso e senza un simpatico scontro finale. In seguito alle critiche e alle polemiche che si scatenarono, Anno rilasciò delle interviste in cui accusava gli otaku di non aver colto il vero spirito di Evangelion…

L’inizio del successo

Col passare del tempo Eva, nato con un budget limitato e partito con un pubblico ristretto alla sua prima messa in onda, divenne un enorme successo commerciale. La Gainax incominciò a riempirsi le tasche di tintinnanti monetine grazie ad Eva con le repliche in TV della serie e con la vendita di gadget. Inoltre venne annunciato un nuovo finale di Eva nell’edizione home video della serie, tuttavia furono solamente modificati gli episodi dal 21 al 24: il finale, tanto discusso e criticato, venne lasciato tale e quale, ma questo rientrava nel piano commerciale della Gainax.

Evangelion, sebbene avesse avuto un esordio in sordina, divenne una gallina dalle uova d’oro, e si cercò di sfruttarlo ulteriormente annunciando per marzo 1997 un film cinematografico che avrebbe presentato un finale alternativo.

Alla fine della prima prevendita dei biglietti, Anno annunciò che, poichè i lavori per la produzione del film erano in ritardo sulla tabella di marcia, il finale alternativo sarebbe stato diviso in due film, il primo sarebbe stato proiettato a marzo e il secondo a luglio 1997.

Neon Genesis Evangelion: Death and Rebirth

Locandina di Neon Genesis Evangelion: Death and Rebirth

A marzo 1997 uscì il primo film cinematografico, Death and Rebirth, composto da due episodi: Death e Rebirth, appunto.
Death consiste in un riassunto di 60 minuti degli episodi televisivi 1 – 24. Circa 20 minuti di questo film sono costituiti da nuove scene, mentre il resto è tratto dagli originali episodi TV. Il nuovo materiale è una parte di quello inserito nelle nuove versioni degli episodi 21 – 24.
Rebirth, invece, è l’episodio 25 alternativo, e si interrompe al culmine della tensione.

Locandina di Death and Rebirth

End of Evangelion

Locandina di End of Evangelion

A luglio 1997 uscì il secondo film cinematografico, The End of Evangelion, anch’esso composto da due episodi: il primo, Air, non è altro che Rebirth, ovvero l’episodio 25 alternativo, ma con alcune variazioni ed aggiunte; il secondo, My purest heart to you, è l’episodio 26 alternativo che conclude il finale cinematografico di Evangelion.

Locandina di End of Evangelion

A gennaio 1998 il canale TV satellitare giapponese WoWoW trasmise una nuova versione di Death and Rebirth, in cui il primo episodio è Death(true): rispetto al Death originale è stata rimossa la maggior parte delle scene provenienti dal nuovo materiale creato per la seconda versione degli episodi 21 – 24, cioè l’edizione home video della serie TV.

Revival of Evangelion

Revival of Evangelion: una locandinaA marzo 1998 sbucò al cinema il terzo film di Eva, intitolato Revival of Evangelion, diviso in tre parti: la prima è Death(true)², cioè Death(true) con delle nuove scene, la seconda e la terza sono rispettivamente Air e My purest heart to you.

Fine, una volta per tutte?
Assolutamente no.

Renewal of Evangelion

(in fase di elaborazione)

Rebuild of Evangelion

(in fase di elaborazione)

In sintesi

La serie TV è composta da 26 episodi.
Esistono due versioni degli episodi dal 21 al 24: la prima corrisponde alla trasmissione televisiva in Giappone, la seconda è quella rinnovata per l’edizione home video giapponese.
Nella seconda versione (il cosiddetto “director’s cut”, termine cinematografico con cui si indica la versione di un’opera che il regista intendeva realmente realizzare) vengono aggiunte delle scene, migliorate alcune animazioni e cambiati alcuni particolari della storia, anche alla luce di End of Evangelion.

In Italia su MTV è stata trasmessa la seconda versione degli episodi dal 21 al 24.

Death and Rebirth è composto da 2 episodi: Death è un riassunto dei primi 24 episodi con l’aggiunta di nuove scene provenienti dal “director’s cut” della serie TV, Rebirth è il nuovo episodio 25.

Death(true) sostituisce Death nella trasmissione di Death and Rebirth da parte del canale satellitare giapponese WoWoW e si differenzia per la rimozione della maggior parte delle scene provenienti dal “director’s cut” della serie TV.

End of Evangelion è composto da Air e da My purest heart to you: Air non è altro che Rebirth con variazioni ed aggiunte, mentre My purest heart to you è il nuovo episodio 26.

Revival of Evangelion è costituito da Death(true)² (cioè Death(true) con nuove scene), Air e My purest heart to you.

Le differenze tra la prima e la seconda versione della serie Tv si possono trovare nella sezione Eva contro Eva.

In cantiere le differenze tra:
* Death, Death(true) e Death(true)²,
* Rebirth e Air

Feed dei commenti

4 risposte a Evoluzione del Project Eva

  1. Alex scrive:

    Perchè ho scoperto solo ora questo sito? Grandissimi :)

  2. Non è mica che qualcuno ha il trailer passato su mtv della serie? :3

Lascia un commento